Luigi Gubitosi, uno dei tre commissari straordinari Alitalia, ha annunciato durante un’audizione in Senato, che la compagnia sta studiando un volo diretto Roma Fiumicino-Washington Dulles operativo tutto l’anno, cinque volte alla settimana.

Una rotta che, dice Gubitosi, “necessariamente partirà” e che nei piani dell’azienda dovrebbe interrompere il monopolio di United Airlines e far terminare l’isolamento semestrale nei collegamenti senza scalo tra le due capitali.

L’intenzione, fanno sapere da Alitalia “è quella di aumentare il portafoglio delle destinazioni di lungo raggio e in un mercato nel quale Alitalia va bene”. E senza dover prendere un altro aereo, spiega Gubitosi, ma “sfruttando ulteriormente” quelli che ci sono, come l’Airbus A330 previsto per effettuare i voli. Un collegamento, il Roma-Washington, “che stiamo mettendo a punto ora, con ampio anticipo”, continua il commissario.

Certo, mancano alcuni passaggi burocratici fondamentali. “Per ora Alitalia non ha ancora programmato il volo e non ha gli slot assegnati al Dulles International Airport”, precisa al Corriere della Sera Christina Saull, portavoce del Metropolitan Washington Airports Authority, la società che gestisce i due scali nella capitale statunitense. “Stiamo discutendo con la compagnia italiana per portare nuovi collegamenti al Dulles, ma nulla è ancora stato stabilito”.

Da quanto si apprende sarebbero tre le motivazioni che hanno portato a pensare alla rotta per Washington. La prima: l’esistenza di una domanda, che viene ritenuta sufficiente a sostenere economicamente la tratta. La seconda: il ricavo medio per passeggero. La terza: la dinamicità del mercato.

Attualmente la Roma-Washington è servita sei mesi l’anno — da aprile a fine ottobre — da un solo vettore, United Airlines che fa parte di Star Alliance, alleanza rivale di Sky Team alla quale appartiene Alitalia.

L'articolo integrale sull'edizione on line del Corriere della Sera.

Foto di Eric Salard, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=46927044

All'entrata in servizio di Rock e Pop mancano:
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia