Continuano gli spostamenti di E.656 "Caimano" in giro per l'Italia, come abbiamo detto ieri tra buone e cattive notizie.

Proprio nella giornata di ieri, è stata inviata da Salerno a Foligno la E.656.028 (Casaralta-Asgen, 1976) per mezzo della E.655.524 (Reggiane-Ansaldo, 1985).

Non è ancora chiaro cosa andrà a fare questa macchina nelle OMC umbre, ma considerato che le condizioni erano piuttosto disperate è probabile che vengano semplicemente recuperati tutti i pezzi possibili per le unità preservate per treni storici prima dell'inoltro del rotabile a demolizione.

Si tratta, giova ripeterlo, di una nostra supposizione, che vedremo in futuro se troverà conferma o meno.

 

Intanto la E.656.449 (Casertane-Lucana, 1986) ha raggiunto Bari per la riduzione volumetrica. Quelle che ci sono giunte ieri, però, da Roberto Copia, sono le foto dell'ultimo viaggio della locomotiva e precisamente del suo traghettamento dalla Sicilia alla terraferma.

Come si evince dalle immagini, la locomotiva verte in condizioni complicate, ormai priva non tanto di parte della fanaleria quanto soprattutto del mantice di intercomunicazione. Tutti pezzi di ricambio evidentemente "salvati" per altre unità ancora in servizio.

Una triste galleria d'immagini alle quali, purtroppo, siamo sempre più abituati.

All'entrata in servizio di Rock e Pop mancano:
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia