Non è stata una giornata facile quella di ieri, giovedì 10 gennaio. I guasti sull'AV hanno creato non pochi problemi per i viaggiatori da nord a sud. 

Ieri mattina un primo guasto al segnalamento a Melegnano, vicino Milano, ha creato ritardi a catena fino a 80 minuti per i Fracciarossa provenienti da Milano e diretti a sud. 

Qualche ora dopo, un nuovo inconveniente (stavolta ad Anagni) intorno alle 19.35 ha ributtato il sistema AV nel tunnel dei ritardi.
Il Frecciarossa in partenza da Roma Termini, e diretto a Venezia delle 17.50 si è mosso da Roma solo alle 19.25.

E come spesso accade, ritardo chiama ritardo.

In questo modo, altri treni hanno perso il loro "slot" di partenza, generando una serie di ritardi a catena.

Alle 21, come riporta la stampa fiorentina, il tabellone delle partenze di Firenze Santa Maria Novella era a dir poco sconfortante.
Ritardi da 205 minuti per il treno AV per Milano, 100 per Torino, 95 per Venezia, 65 per Brescia e così via.

La situazione è poi giocoforza tornata alla normalità (i treni AV non circolano di notte...) ma anche ieri sui binari dell'AV è stata una giornata decisamente... turbolenta.

All'entrata in servizio di Rock e Pop mancano:
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia