L'obiettivo è molto ambizioso: estendere la lunghezza dei convogli fino a 1000 metri, 250 in più dello standard europeo.

Il motivo è da ricercarsi nella volontà di ridurre i costi e accrescere la competitività del trasporto su ferro.

Secondo il portale online Trasportoeuropa, il processo francese si svilupperà in due tappe: prima estendere lo standard di lunghezza su alcune linee a 850 metri, poi - in un secondo momento - arrivare a treni cargo da un chilometro.

Il progetto è iniziato nel 2012, lungo l'itinerario tra Bettembourg e Le Boulou, dal confine del Lussemburgo alla Francia meridionale, nella zona dei Pirenei poco a sud di Perpignan.

Da notare che, sebbene il trasporto intermodale sia quello più interessato dalla sperimentazione, l'obiettivo dei francesi è quello di estendere "l'allungamento" dei convogli merci anche ai trasporti tradizionali.

Si calcola che un treno lungo 850 metri porti a un incremento della produttività tra il 10% e il 15% rispetto ad uno di lunghezza "europea" (max 750 metri).

L'obiettivo delle ferrovie francesi è quello di essere operativi con i maxi-treni merci per fine 2021.
Secondo alcune indiscrezioni, per facilitare questo tipo di trasporto, sono allo studio composizioni "doppie" di due treni merci da 500 metri l'uno accoppiati tra loro tramite una locomotiva centrale intercalata.

Per ora è solo teoria: saranno i test sui binari a confermare, o meno, la fattibilità della cosa. 

All'entrata in servizio di Rock e Pop mancano:
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia