L’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie ANSF, assume 37 persone a tempo indeterminato per le sedi di Firenze e Roma.

Per la candidatura, che va trasmessa entro il 21 febbraio 2019, è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti generali:
- Cittadinanza italiana o di un Paese dell’Unione Europea
- Assenza di misure cautelari ristrettive della libertà personale o sanzioni disciplinari di licenziamento
- Non essere stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una pubblica amministrazione, non essere stati dichiarati decaduti o licenziati da pubblico impiego
- Non essere interdetti dai pubblici uffici
- Idoneità fisica all'impiego
- Regolarità dinanzi all'obbligo di leva per i candidati di sesso maschile nati prima del 1986

I concorsi per 37 assunzioni a tempo indeterminato nelle sedi di Firenze e Roma, prevedono due prove scritte e una orale. Le posizioni vacanti sono così disposte:
- 11 posti come Collaboratori di Area Tecnica. Necessario diploma nuovo ordinamento in Settore tecnologico, indirizzo Meccanica, Meccatronica ed Energia; indirizzo Trasporti e Logistica; indirizzo Elettronica ed Elettrotecnica; indirizzo Informatica e Telecomunicazioni; indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio
- 18 posti come Funzionari di Area Tecnica. Necessaria laurea quinquennale, magistrale o specialistica in Ingegneria
- 6 posti come Ingegneri professionisti di I qualifica professionale. Necessaria laurea quinquennale, magistrale o specialistica in Ingegneria e iscrizione all'ordine professionale
- 2 posti come Dirigente di II fascia (settori tecnici). Necessario laurea o diploma di laurea in Ingegneria, abilitazione all'esercizio della professione, iscrizione all'ordine.

Il link per ricevere maggiori informazioni, consultare tutti i dettagli dei bandi e inviare la propria candidatura.  

All'entrata in servizio di Rock e Pop mancano:
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia