Abbiamo visto già in passato che quando in deposito manca scorta si utilizza quello che è disponibile.

Una ulteriore conferma arriva questa volta da un Pendolino. Da qualche mese a questa parte, un elettrotreno in livrea Frecciabianca sta girando con una caratteristica piuttosto particolare rispetto agli altri suoi gemelli.

Il treno in questione è l'ETR 460 n.26, che presenta, sul muso della testata “B” (che comprende le cinque carrozze di 2ª Classe) la copertura in carbonio dei fanali in una livrea “provvisoria” di colore grigio.

Questo potrebbe lascia pensare che tale copertura sia ottenuta da qualche ricambio forse di un ETR 485 in livrea Frecciargento, che quindi non è stato successivamente ridipinto nel bianco della livrea Frecciabianca o che si tratti di un musetto grezzo, privo di colorazione. Quale che sia la verità, tale particolarità dona al convoglio un aspetto inconsueto che non lo fa di certo passare inosservato.

Il treno lo vediamo in basso nel video girato nella serata di sabato 3 novembre 2018 da Tommaso Ottaviani, mente arriva e riparte dalla stazione di Pesaro, mentre è impegnato ad espletare il Frecciabianca 8852 da Roma Termini a Ravenna.

All'entrata in servizio di Rock e Pop mancano:
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia