Il Venice Simplon Orient Express, uno dei treni più rinomati al mondo, ha lasciato nella giornata di ieri Guasticce dove era giunto nel novembre del 2018 per alcuni lavori di manutenzione.

A darne notizia è anche il sindaco Bacci, presente al momento della partenza: "Siamo orgogliosi di averlo ospitato sul nostro territorio grazie alla joint venture tra l'azienda Mida Srl di Loriano Salatti e la MA Service - le parole del sindaco -. Questo è un segno incontrovertibile di quale sia il livello di professionalità presente tra le aziende che operano nel comune di Collesalvetti ed è allo stesso tempo la riprova tangibile delle potenzialità infrastrutturali di un'area che, nonostante la crisi di questi anni, continua a crescere e ad attrarre investimenti".“

L'arrivo del treno nella cittadina toscana aveva destato grande curiosità. In particolar modo il giorno dell'apertura al pubblico in centinaia erano accorsi a Guasticce per poter visitare e toccare con mano un treno che normalmente non si può osservare che da fuori.

La speranza, come sottolineato anche da Bacci, è che l'Orient Express possa fare nuovamente tappa a Guasticce.

Per ora lo vediamo tornare a Venezia, pronto per riprendere i suoi giri, con la foto d'apertura, opera di Matteo Burroni, scattata a Grizzana e il video, opera di Michael Carli a Prato.

Per la cronaca, titolare dell'invio è stata la E.402B.165 ancora in livrea ex-Frecciabianca.

All'entrata in servizio di Rock e Pop mancano:
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia