Ryanair ha acquisito il 100% della compagnia aerea austriaca Laudamotion, fondata dal campione di Formula 1, Niki Lauda.

La low cost irlandese controllava già da diversi mesi il 75% della compagnia, dopo che un anno fa la società era stata rilevata dall’ex campione di F1 dopo il fallimento di Air-Berlin. Lauda, che finora aveva mantenuto il 25% della compagnia, si è dichiarato soddisfatto dell’operazione: “sono contento che Ryanair acquisisca ormai il pieno controllo di Laudamotion per assicurare la crescita e lo sviluppo”.

Ora, con la cessione dell’ultimo 25% in mano all’ex fondatore, i piani di crescita della compagnia austriaca – passata nel corso dell’ultimo anno a Ryanair un pezzo alla volta – diventano ambiziosi.

Gli investimenti sono garantiti, dice l’Ad Ryanair Michael OLeary. Dai 4 milioni di passeggeri del primo anno di esercizio, si vuole passare a 6 milioni nel secondo anno, per arrivare a 7,5 milioni nell’esercizio 2020/21, ha detto OLeary. L’obiettivo è diventare nei prossimi dieci anni la maggiore linea aerea austriaca e contrastare Lufthansa.

La prossima estate la flotta Laudamotion passerà da 19 a 25 aerei e la rete delle rotte sarà ampliata. Entro il 2020 la compagnia dovrebbe portare in volo 30 Airbus e dare lavoro ad altri 400 collaboratori. Inoltre per la fine dell’anno ci sarà almeno una base al di fuori di Austria e Germania, con preferenza verso l’Europa dell’Est, come ha fatto capire il numero uno di Ryanair.

Lauda non abbandonerà la compagnia, ma diventerà presidente del Comitato esecutivo della società. “Niki rimane ancora a bordo” ha detto Andreas Gruber numero uno di Laudamotion.

Foto di Di Marvin Mutz - OE-LCG Airbus A321-200 Laudamotion DUS 2018-04-28 (12a), CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=68746276

All'entrata in servizio di Rock e Pop mancano:
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Dal nostro YouTube