La crisi diplomatica tra Roma e Parigi, potrebbe aver già fatto una prima vittima.

Air France-Klm si è in fatti sfilata dal salvataggio della ex compagnia di bandiera Alitalia.

La decisione francese ha gelato chi sta negoziando l’alleanza tra FS e un partner industriale per dare un futuro alla compagnia italiana. Stando a quanto riferito da fonti autorevoli al Sole 24 Ore, la scelta è dovuta a motivi politico-istituzionali in seguito al richiamo a Parigi dell’ambasciatore a Roma.

Il Gruppo FS era orientato a scegliere l’americana Delta, che aveva annunciato la disponibilità ad acquisire il 40% della nuova Alitalia insieme al vettore franco-olandese. FS erano dunque in attesa dell’impegno ufficiale del CdA di Air France-Klm.
Ma ieri è arrivato il no di Parigi.

A questo punto la partita su Alitalia si riapre e la possibilità di una soluzione a breve termine appare più difficile, anche perché la compagnia continua a bruciare la cassa ottenuta con il prestito statale di 900 milioni.

All'entrata in servizio di Rock e Pop mancano:
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Dal nostro YouTube