Ancora un furto di cavi di rame lungo i binari italiani. Stavolta l'evento accade in Puglia e in tilt finisce la circolazione ferroviaria tra Bitonto e Barletta. L'amara sorpresa è stata per i pendolari di Ferrotramviaria che per l'appunto a causa di un un furto di cavi nel tratto tra Bitonto e Terlizzi, avvenuto nella notte, hanno visto bloccata la circolazione ferroviaria.

Attiva unicamente la linea tra Bari e Bitonto e viceversa - comunica l'azienda di trasporto - mentre tra Bitonto e Barletta la circolazione è garantita con un servizio di bus sostitutivi. Una squadra di tecnici è entrata subito al lavoro per ripristinare la situazione il prima possibile. Gli utenti, ovviamente, lamentano disagi e la circolazione dei treni è ripresa dalle 13 anche se alle 20 è si è reso necessario un nuovo stop fino a fine servizio.

E il furto di cavi di rame è diventato una piaga per i viaggiatori pugliesi. Tre giorni prima a subire ritardi e soppressioni di corse sono stati i pendolari della tratta Bari-Taranto di Trenitalia, a causa dell'ennesimo furto di circa 1.800 metri di trecce rame tra Acquaviva delle Fonti e Sannicandro. Sulla tratta, da giugno 2016, si sono registrati cinque episodi di furto (anche tentato) di rame.

All'entrata in servizio di Rock e Pop mancano:
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Correva l'anno

Dal nostro YouTube

Treni e tecnologia