La giornata di ieri è stata molto complicata per i viaggiatori del treno Italo 9934, partito da Napoli alle 12.23 e diretto a Torino.

Il convoglio sarebbe dovuto arrivare a Roma alle 13.35, ma a pochi chilometri da Roma si è bloccato sotto il sole a picco.

Bisogna dire subito che il problema non è stato né del treno, né di Italo, visto che il tutto è accaduto per un guasto tecnico, come peraltro riportato dal gestore della rete RFI.

Sul suo sito, Rete Ferroviaria Italiana scrive infatti che "dalle 13.15 il traffico ferroviario sulla linea AV Roma – Napoli è rallentato per un inconveniente tecnico agli impianti di circolazione fra Anagni e Roma Prenestina".

Purtroppo mancando la corrente è venuta meno anche l'aria condizionata nel convoglio e a bordo la temperatura si è inevitabilmente fatta rovente raggiungendo, secondo alcune fonti, anche i 50 gradi.

Va detto che la compagnia non si è tirata indietro e gli addetti di Italo si sono subito prodigati nella distribuzione di bottigliette d’acqua che hanno tamponato il problema per quanto possibile.

Come riportato ancora dal sito di RFI, la sfortuna ha voluto che il 9934 si trovasse esattamente "fermo sul guasto", cosa che lo ha portato a potersi muovere nuovamente dopo oltre due ore di sosta, quando alle 15.59 il treno è approdato al primo snodo ferroviario della Capitale con 144 minuti di ritardo.

Inevitabili le proteste dei viaggiatori nonostante fosse chiaro che la colpa non era di Italo, che peraltro si è affrettata a comunicare, con estrema correttezza, che“anche se il guasto non è imputabile alla nostra compagnia, abbiamo disposto per i passeggeri un indennizzo pari al 100% del costo del biglietto”.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia