Vecchie, acciaccate e, come abbiamo visto, sulla via della demolizione. Eppure...

Le E.444R superstiti continuano a fornire un contributo prezioso sui nostri binari e lo fanno anche alla testa di treni che solitamente non dovrebbero trainare.

Così, nella giornata di ieri, probabilmente per mancanza di materiale, alla E.444R.109 è toccato il compito di trainare il Frecciabianca 8830 da Bari Centrale a Milano Centrale.

Come visibile nella foto di Nicolò Gabellini scattata a Riccione e nel video di Stefano Balanica a Trani, stranezza nella stranezza il treno era composto da un misto di carrozze in livrea Intercity Giorno e XMPR.

Per dovere di cronaca bisogna però aggiungere che il viaggio non è stato una passeggiata.

Il treno è infatti partito in ritardo e ne ha accumulato altro durante il tragitto, arrivando sotto le volte della città lombarda con quasi 70 minuti sulla tabella di marcia.

Resta il documento di una macchina che a fine carriera ancora è rintracciabile alla testa dei convogli più prestigiosi circolanti sulla nostra rete ferroviaria.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia