Una azione tanto inedita quanto sciocca, ieri, in Lombardia.

Il viaggio del treno Regionale Lecco-Sondrio di ieri pomeriggio è durato poco meno di quindici minuti. La causa dell’interruzione, che ha visto la corsa terminare a Mandello del Lario, è stata l’accensione di fumogeni a bordo del treno da parte di ignoti datisi alla fuga.

Allo scalo ferroviario, intorno alle 16, sono dovuti intervenire i Vigili del Fuoco di Lecco, che hanno provveduto a verificare cosa fosse accaduto e a spegnere l’incendio.

Stando alle prime ricostruzioni, i vandali sarebbero entrati nella cabina posta in coda al treno, forzando la porta, e avrebbero lanciato il fumogeno. Trenord ha comunque rassicurato che non c'è stata “nessuna conseguenza per passeggeri e personale”.



Nel frattempo, è scattata la caccia ai colpevoli, al momento senza successo.

Le conseguenze in linea non hanno tardato a farsi sentire. Il Regionale è stato soppresso, ma assieme a lui sono stati cancellati anche i Regionali 4996 (Sondrio 17.17-Tirano 17.59) e 4999 (Tirano 18.24-19.07). Ritardi, inoltre, tra i 10 e i 20 minuti per altri convogli. La circolazione è tornata regolare soltanto nel tardo pomeriggio.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia