Si torna a parlare di una ferrovia tanto bella quanto disastrata, la Campobasso - Termoli.

Nel pomeriggio di ieri, a Larino, si sono ritrovati i sindaci e i rappresentanti di diverse amministrazioni comunali della provincia di Campobasso per discutere della riapertura del servizio. Era presente all’incontro anche il sindaco di Campobasso, Roberto Gravina, che ha potuto confrontarsi sul tema in programma direttamente con gli amministratori degli altri comuni interessati alla riapertura.

“Per fare un ragionamento sulla riapertura di questa tratta – ha detto Gravina – dobbiamo ricordare che prima della chiusura del servizio, per arrivare da Campobasso a Termoli ci volevano circa 2 ore e 40, con il risultato, tra l’altro, che non c’era utenza tale da ripagare i costi.

Pur comprendendo che si tratta di servizi ai cittadini che vanno valutati secondo dei parametri non solo economici, la vera discussione va aperta sull’ammodernamento della rete e soprattutto sulla sua elettrificazione. Porre questi temi sul tavolo e confrontarsi con la Regione in modo organico a livello di amministrazioni territoriali, può essere un punto di partenza per affrontare il problema in modo concreto e propositivo.”

I partecipanti si sono lasciati con l’impegno di incontrarsi nuovamente in tempi brevi, la speranza è che ci si veda alla luce di qualche importante novità.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia