L'operatore nazionale ČD è stato multato per un importo di 274,8 milioni di Corone.

L'ufficio anti-monopolio ÚOHS lo ha infatti riconosciuto colpevole di aver abusato della sua posizione dominante nel tentativo di impedire ai concorrenti di entrare nel mercato passeggeri.

ÚOHS ha scoperto che ČD aveva violato le leggi sulla concorrenza sia ceche che dell'UE presentando offerte appositamente basse per contratti decennali per la gestione dei treni veloci sulle rotte Plzeň - Most e Pardubice - Liberec nel periodo 2005-2014. Rotte pilota aperte alla concorrenza dal Ministero dei trasporti.

ČD aveva offerto 17 Corone e 36 Corone per treno-km, una cifra notevolmente inferiore rispetto ai rivali Viamont e Connex Česká Železniční.

La multa è stata inizialmente fissata a 368 milioni di Corone, ma è stata abbassata dopo il ricorso della società. La sentenza è giuridicamente vincolante senza ulteriori possibilità di appello.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia