Come abbiamo avuto modo di vedere, gli ETR 400 stanno ricevendo tutti la livrea commemorativa per i 10 anni di Frecciarossa.

Se da un lato questo ci consegna una cromia differente rispetto alle unità originali, dall'altro si porta via una caratteristica che accompagnava tre esemplari sostanzialmente dalla loro nascita. 

Come tutti sanno, infatti, i convogli numero 6, numero 7 e numero 11 (in realtà oltre alla prima cassa del treno numero 1 appena uscito), si caratterizzavano per la dedica a Pietro Mennea, il velocista italiano scomparso nel 2013. Il suo nome era infatti presente sulla fiancata, vicino a una immagine stilizzata del primatista mondiale dei 200 metri dal 1979 al 1996 durante la corsa.

Se le indicazioni che abbiamo ricevuto sono corrette, tutti quanti i convogli che avevano questa caratteristica sono oggi stati dotati della livrea celebrativa che quindi è andata a sostituire quella dell'atleta pugliese.

Solo il futuro ci dirà se con la fine delle celebrazioni per il decennale essa sarà ripresa, almeno su un esemplare, o se sarà definitivamente abbandonata. Noi tifiamo sfacciatamente per la prima ipotesi e anzi proponiamo che la dedica sia ben più evidente. Del resto, in altri paesi, dedicare rotabili a personaggi che hanno dato lustro alla loro nazione è la normalità di tutti i giorni.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia