L'arrivo dei convogli bimodali per la Valle d'Aosta è solo un punto di partenza per migliorare i collegamenti della regione.

Ne è convinto Luigi Bertschy, assessore regionale ai trasporti che giustamente non si fa coinvolgere dall'entusiasmo per i nuovi treni. "Certo - dice - è un passo avanti ma dobbiamo pensare a creare una infrastruttura efficiente ed è per questo che continuiamo a lavorare sul progetto di elettrificazione della tratta".

Nella giornata di domani ci sarà il vero "battesimo" dei due convogli. Uno viaggerà su su Aosta e l’altro su Chivasso mentre ad ottobre dovrebbero entrare in servizio gli altri tre treni. Altri due saranno acquistati dalla Regione, mentre c’è un impegno di Ferrovie per acquistarne quattro portano così il totale a 9 treni bimodali.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia