Ritorna un nuovo appuntamento con “Top & Flop”! la rubrica di Ferrovie.Info in cui annoveriamo personaggi, aziende, enti o categorie che si sono, a nostro avviso, distinti in positivo e in negativo questa settimana. 

Diteci la vostra sulla nostra Pagina Facebook.

Partiamo!

TOP - Eurostar e Thalys (piano Green Speed)

Fare rete, farlo col treno, varcare confini e rendere più facile lo spostamento delle persone a prezzi più competitivi. Tutte cose che ci piacciono moltissimo, per questo il piano per unire i due operatori ad alta velocità dell'Europa nordoccidentale, Eurostar e Thalys, denominato "Green Speed" è il top di questa settimana.

I due operatori forniscono servizi ad alta velocità che collegano Gran BretagnaFranciaBelgioPaesi Bassi e Germania e gestiscono 112 treni al giorno che trasportano più di 18,5 milioni di passeggeri all'anno. 

Ci perdonerete se riprendiamo pari pari un tratto della notizia già uscita in settimana, ma è fondamentale capire cosa questo accordo possa significare.

- fornire un'alternativa interessante e aumentare il traffico a 30 milioni di passeggeri all'anno entro il 2030
- massimizzare l'uso di energia rinnovabile per la flotta di treni e introdurre un'ambiziosa politica ambientale in materia di funzionamento ecologico di treni, gestione dei rifiuti, rimozione di materie plastiche e acquisti sostenibili
- fornire ai passeggeri un viaggio senza interruzioni con un unico biglietto che copra qualsiasi destinazione attraverso la rete e migliori collegamenti tra i treni
- introdurre interessanti offerte di viaggio e un unico programma di fidelizzazione dei passeggeri
- fornire un elevato standard di qualità del servizio.

Il punto 3, soprattutto, rappresenterebbe un vero passo avanti nel trasporto ferroviario europeo. Significherebbe, inoltre, continuare a vedere circolare sui binari ancora per molti anni treni internazionali di rango, sebbene non siano più le splendide composizioni eterogenee di carrozze che solcavano quotidianamente i binari continentali fino a inizio '00. I tempi però cambiano e il progetto "Green Speed" è un passo nella giusta direzione. Top!

FLOP - Vandali maledetti

Siamo alle solite. Ma anche se siamo alle solite noi continuiamo ad arrabbiarci. Sì, perché rassegnarsi al vandalismo significa dargliela vinta definitiva a questi animali umani che hanno il brutto viziaccio di sfasciare i treni.

Questa volta, e non è la prima volta, ragazzini hanno vandalizzato alcuni convogli della Circumvesuviana. Paradossalmente, alcuni dei ragazzi coinvolti si stavano dirigendo, pare, alla manifestazione Fridays for Future

A renderlo noto, il vulcanico presidente di EAV Umberto De Gregorio su Facebook, che ha criticato duramente l'ennesima prova di idiozia da parte di questi ragazzotti con poco amor proprio per la cosa pubblica. 

Un episodio che ha reso ancora più difficile la gestione dei mezzi EAV che, come ricorda lo stesso presidente, non è facile. Così ha scritto sui social: "I nostri treni sono affollatissimi, sulle flegree e sulle vesuviane. Ma purtroppo a tanti ragazzi per bene, si uniscono alcune mandrie di bestie”.

Quindi, flop. E la speranza che questi vengano beccati e multati come si deve.

 

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia