Il presidente del Trentino-Alto Adige, Arno Kompatscher e il vicepresidente e assessore alla mobilità Daniel Alfreider hanno incontrato nei giorni scorsi i sindaci delle valli di Tures e Aurina per importanti progetti tra i quali anche uno ferroviario.

L’obiettivo era fare il punto della situazione in tutti i possibili ambiti di intervento che coinvolgono la Provincia, a partire dalle questioni inerenti alla viabilità.

Tra tutti, quello che interessa il nostro settore è quello relativo alla possibile riattivazione della Ferrovia della Valle Aurina e al suo possibile collegamento alla Zillertal in Austria, dall'altra parte delle Alpi.

Il riferimento è alla linea che collegava il paese di Campo Tures, seguendo il corso del torrente Aurino, con la stazione ferroviaria di Brunico, posta sulla ferrovia della Val Pusteria. Una linea chiusa dal 1958 che potrebbe trovare nuova linfa col collegamento alla Zillertalbahn a Mayrhofen.

Quest'ultima ferrovia, attualmente Diesel, sta spostando il suo interesse non più sull'elettrificazione ma sull'idrogeno, con i nuovi convogli che dovrebbero vedersi nel breve periodo.

Si tratterebbe senza dubbio di una svolta per la mobilità tra le due nazioni, considerato che al momento non c'è alcun valico tra Brennero e San Candido.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia