Nel silenzio dovuto alla relativa poca fama dei mezzi coinvolti, si continua a tagliare.

E noi, indefessi, continuiamo a darvene conto. Nelle scorse giornate materiale che ha prestato servizio al di fuori delle cronache più gettonate è stato inviato alla demolizione dopo anni di accantonamento.

Nel dettaglio sono partite per San Giuseppe di Cairo le ALn 668.1089 e .1094, entrambe di costruzione Savigliano datate 1978.

Contestualmente le stanno per raggiungere, per la riduzione volumetrica, anche gli automotori 214.4052 (Socimi, 1980), 245.2107 (Badoni, 1977), 245.2118 (Greco, 1977) e 245.2168 (IMER, 1981). A tutto questo si sono aggiunte anche vetture Due Piani Casaralta e MD tanto in livrea XMPR di Trenitalia quanto Trenord.

Sotto col rinnovamento. Chi si ferma è perduto!

Foto di Ivan Ferraro

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia