Stando a quanto riportato oggi sulla pagina on line di Business Insider Italia solo il 10% di ponti, viadotti e gallerie della rete ferroviaria italiana gestita da RFI è stato controllato, ispezionato e sottoposto a conseguenti interventi strutturali negli ultimi otto anni.

Inoltre, sempre secondo quanto riportato da BII, quando le ispezioni sono state fatte, spesso sono state fatte male. È la scioccante realtà che emerge dal report segreto dell’Agenzia per la sicurezza ferroviaria che Business Insider Italia ha svelato in esclusiva.

La relazione – dal titolo “Gestione opere civili, relazione di sintesi attività ANSF”, datata 11 febbraio 2019, che fa il punto sullo stato dell’arte della manutenzione delle infrastrutture ferroviarie – non lascia per nulla tranquilli, tratteggiando un immediato parallelo con le mancanze sulla manutenzione della rete autostradale emerse poco più di un anno fa dopo il crollo del Ponte Morandi.

Nel report gli ispettori ANSF mettono nero su bianco pesantissime “criticità”, quali: “ispezioni sulla tenuta statica di ponti, gallerie e viadotti mai fatte ma inserite comunque a computer”; “controlli sulle strutture effettuati senza strumenti idonei o da personale senza qualifica”; esami effettuati solo “a vista”, cioè solo nelle parti “visibili”, “tralasciando ogni controllo sulle parti strutturali come appoggi, travi cave, giunti ecc…”.

L’articolo integrale su Business Insider Italia.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia