Su proposta dell’assessore alla mobilità Daniel Alreider lo scorso 22 ottobre la Giunta provinciale di Bolzano ha deciso di continuare ad incentivare il trasporto merci su rotaia, stanziando complessivamente 6 milioni per il biennio 2020/2021.

“In primo luogo l’obiettivo è ridurre l’inquinamento per quanto vivono lungo l’asse del Brennero, tra l’Alta val d’Isarco e la Bassa tesina”, afferma Alfreider. Ma l’obiettivo di medio-lungo termine “è arrivare a un management del traffico sul corridoio del Brennero con misure coordinate assieme alla Baviera, al Tirolo, e al Trentino - sottolinea l’assessore – con l’obiettivo di trasferire il volume di traffico maggiore possibile dalla gomma alla rotaia e implementare la mobilità alternativa.
Per questo continueremo a trattare con tutte le amministrazioni interessate”.  

Gli incentivi alle società di trasporto per il trasporto combinato accompagnato e non accompagnato sono per Alfreider "un piccolo contributo che rappresenta però un passo importante e che sarà seguito da altre misure”.  Il provvedimento approvato oggi dalla Giunta dovrà ora essere sottoposto al via libera dell’Unione europea, ma nel frattempo le imprese potranno comunque presentare le loro domande.

I contributi potranno essere concessi a "Multimodal transport operator" e imprese ferroviarie, che hanno la loro sede nello spazio economico europeo e che effettueranno servizi di trasporto merci su rotaia tra Brennero e Salorno nel periodo 1 gennaio 31 dicembre 2020. 

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia