La notizia era prevedibile, visto lo stato di devastazione, ma ora arriva la conferma.

Dieci Shinkansen da 12 elementi ciascuno saranno demoliti a causa dei gravi danni causati dalle inondazioni durante il tifone Hagibis il mese scorso.

Dei 10 treni, otto erano di proprietà di East Japan Railway Co. e gli altri due di West Japan Railway Co.

Mercoledì scorso, durante una conferenza stampa, il presidente di JR East Yuji Fukasawa ha dichiarato che la ferrovia avrebbe sostituito tutti i treni danneggiati e avrebbe studiato se alcuni elementi possano essere riutilizzati.

La maggior parte del loro valore contabile di 11,8 miliardi di yen sarà probabilmente cancellata come perdita speciale. Nel frattempo JR West ha deciso di prenotare una perdita speciale analoga di circa 3 miliardi di yen.

I treni, che rappresentano un terzo di tutti i treni in servizio sulla linea, furono parcheggiati nello scalo nella città di Nagano quando il tifone ha colpito la zona. Una mappa locale per il rischio di alluvioni indicava tuttavia che il deposito era a rischio.

Alla conferenza stampa, Fukasawa ha dichiarato che JR East prenderà in considerazione le misure da prendere in relazione al sito ferroviario per migliorarne la sicurezza, ma ha dichiarato che per i treni non c'è più nulla da fare.

"Abbiamo deciso, in termini di stabilità e sicurezza, che è opportuno" eliminare i treni e introdurne di nuovi, ha affermato Fukasawa. "Miriamo a ripristinare i servizi al 100% entro la fine dell'anno in corso", ha affermato.

I servizi sulla linea AV Hokuriku tra Tokyo e Kanazawa, nella prefettura di Ishikawa, sono stati completamente ripristinati il ​​25 ottobre, quasi due settimane dopo il tifone ma attualmente la linea funziona all'80% circa delle sue capacità.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia