Potrebbe sembrare una buotade, ma non è così.

Le ferrovie svizzere sono in sofferenza per il numero di macchinisti e, vista l’attuale penuria di personale, la ricerca è diventata prioritaria.

Per questo motivo il reclutamento avviene in stile "militare". Da qualche tempo, infatti, in varie stazioni del paese, i responsabili delle risorse umane delle Ferrovie Federali cercano il contatto con i passeggeri, invitandoli a sperimentare la guida di un simulatore di locomotive con l'intento di invogliarli a intraprendere questo genere di professione. La formazione dura da 14 a 16 mesi ed entro il 2025 l’azienda spera di trovare anche in questo modo circa 1.000 macchinisti.

Ai potenziali candidati viene fornita una panoramica di tutte le 150 professioni possibili presso l'azienda ferroviaria.

Dopodiché chi fosse interessato alla formazione come macchinista può portare con sé i documenti di candidatura e sondare le proprie possibilità in un'intervista di soli dieci minuti, a cui seguono, come nella procedura abituale, test psicologico e medico.

Una procedura che sembra incontrare i favori della gente. Gli interpellati apprezzano il contatto personale e la possibilità di ottenere risposte dirette e immediate alle loro domande.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia