È stato presentato a Pescara da RFI il “Piano Neve e Gelo” alla Regione Abruzzo.

Partendo da un’attenta analisi delle criticità gestite in seguito agli eventi meteorologici si sono verificati nella Regione negli scorsi inverni, sono previste una serie di attività preventive.

Tra queste, controlli straordinari dello stato di funzionamento delle scaldiglie, lubrificazione periodica degli scambi e delle linee di alimentazione elettrica dei treni con liquido antigelo, taglio della vegetazione potenzialmente critica, corse raschiaghiaccio, spargimento sale sui marciapiedi delle stazioni e vigilanza specifica da parte del personale che sarà chiamato a intervenire sull’infrastruttura.

Sulla base delle previsioni del Bollettino Meteo della Protezione Civile e dei bollettini dedicati attraverso le stazioni meteo di monitoraggio continuo dotate anche di telecamere, il piano sarà articolato in diverse fasi, a partire dai due giorni precedenti la dichiarazione di allerta.

Il documento presentato prevede anche una possibile riduzione dei treni in circolazione, programmata e annunciata il giorno precedente la dichiarazione di allerta, in stretta relazione all’andamento delle condizioni meteorologiche, oltre a specifiche misure tecniche e organizzative per garantire la regolarità del servizio ripianificato, per preservare l’efficienza dei mezzi e il regolare funzionamento dei sistemi di sicurezza.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia