L’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone ha fatto visita al cantiere del raddoppio ferroviario Palermo-Catania, sul tratto Catania Bicocca-Catenanuova.

Come scritto sul suo profilo Facebook, ha incontrato i tecnici di RFI, Italferr e Salini-Impregilo, oltre agli operai impegnati nel cantiere.

“Il Governo Musumeci vigila sull’andamento di un’opera che darà dignità ai collegamenti sull’Isola - ha dichiarato Falcone - Troviamo segnali positivi, ma nei prossimi mesi servirà aumentare ancora la produzione. Abbiamo incontrato operai e tecnici. Anche loro devono sentirsi parte di un’unica, grande, squadra a lavoro per il riscatto infrastrutturale della nostra terra".

Il cronoprogramma prevede di attivare il binario di valle entro aprile 2021. Falcone ha approfondito con i tecnici gli aspetti progettuali del raddoppio ferroviario, primo segmento della complessiva modernizzazione della Palermo-Catania.

“Ben 14 passaggi a livello fra Catania e Catenanuova verranno rimossi entro il breve-medio periodo, con un miglioramento complessivo dei collegamenti nella Piana di Catania. Abbiamo preso atto di segnali confortanti riguardo il ritmo dei lavori già eseguiti, dal valore di circa 23 milioni di euro – ha sottolineato Falcone – ma ci aspettiamo un ulteriore, deciso, aumento della produzione del cantiere nei prossimi mesi”.

Qualche giorno fa, l'assessore era invece stato in visita nel deposito ferroviario di Palermo, annunciando che "è in corso la dismissione dei vecchi convogli che stanno per fare spazio ai nuovi treni Pop acquistati dal Governo Musumeci. Li consegneremo a giorni. Lavoriamo al salto di qualità per i trasporti su rotaia in Sicilia, recuperiamo il tempo perduto".

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia