“Altro che RegioExpress: la priorità è elettrificare la linea Como-Lecco in vista delle Olimpiadi. Sarebbe un errore far circolare più treni diesel, bisogna piuttosto modernizzare infrastrutture e convogli”.

Queste le parole con cui Fabrizio Turba - sottosegretario regionale con delega ai rapporti con il consiglio - mette un freno alle richieste dei rappresentanti dei pendolari per la sperimentazione del collegamento diretto tra Erba e Como San Giovanni.

Il progetto del RegioExpress esiste dall’ottobre 2014, anno in cui i pendolari presentarono un progetto di collegamento tra Erba e Como San Giovanni.

Nei giorni scorsi il Comitato pendolari Como-Lecco guidato da Cristina Vaccani è tornato a chiedere di sperimentare la nuova tratta almeno nei fine settimana, in questo modo da consentire ai moltissimi erbesi di poter raggiungere Como in treno per godersi la Città dei Balocchi.

Una risposta negativa arriva da parte del sottosegretario Turba: “L’obiettivo primario - sottolinea - è elettrificare la linea Como-Lecco in vista delle Olimpiadi invernali, non realizzare un collegamento diretto tra Erba e Como. Estendere l’utilizzo dei treni diesel anche su tratti elettrificati sarebbe un errore, bisogna puntare a modernizzare infrastrutture e convogli”.
E gli erbesi diretti a Como? “Per prendere la Como-Lecco possono andare alla stazione di Merone”.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia