Lo scorso 29 novembre, la Polfer di Orte ha arrestato un 24enne italiano in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal tribunale di Rieti.

Il giovane è gravemente indiziato di attentato alla sicurezza dei trasporti. La vicenda ha inizio la sera del 25 aprile quando il treno regionale 11691 Chiusi - Roma, gremito di passeggeri, durante il transito nelle immediate vicinanze della stazione ferroviaria di Gavignano, ha urtato violentemente contro una barra di ferro pieno, del peso di circa 20 kg, posta volontariamente sui binari, rischiando di deragliare.

Le indagini avviate dalla Polfer di Orte per risalire all'autore del gesto, fatte anche con la visione delle immagini di videosorveglianza delle stazioni, hanno permesso di concentrare l’attenzione su un uomo che, nell'imminenza del fatto, si aggirava vicino al luogo in cui era stato posto l’ostacolo.

Grazie all'ascolto di numerosi testimoni, che lo hanno riconosciuto, gli agenti sono riusciti a risalire all'identità dell’uomo. L’ulteriore raccolta di prove ha quindi consentito di costruire un solido quadro probatorio che ha portato al provvedimento restrittivo nei confronti del giovane.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia