Arriva il primo importante provvedimento di attuazione delle proposte avanzate nel “Manifesto del Sud”, consegnato al Premier Conte alla presenza dei 100 sindaci del Cilento, degli Alburni e del Vallo di Diano.

Da gennaio 2020 i treni AV di Trenitalia e Italo, provenienti dal Nord, che prolungheranno la loro corsa a sud di Salerno, saranno esentati dal pagamento del pedaggio a Rete Ferroviaria Italiana per il tratto percorso sulla rete tradizionale.

Ad annunciarlo è il senatore Francesco Castiello.

“Questa è la più importante misura strutturale per incentivare i collegamenti ad Alta Velocità e i flussi turistici verso il Cilento, Vallo di Diano e Piana del Sele – dichiara – Con le tariffe attuali, prolungare quotidianamente un treno Alta Velocità fino a Sapri, con due fermate intermedie, costa di pedaggio oltre 2 milioni di euro annui. Da gennaio 2020 il costo del pedaggio potrà essere pari a zero e quindi risulterà estremamente più conveniente per le società di trasporto ferroviario aumentare i servizi legati all’Alta Velocità che non saranno più limitati ai fine settimana del solo periodo estivo”.

Trenitalia adesso potrà assicurare la fermata dei treni Frecciarossa tutto l’anno a Battipaglia, nel Cilento e Potenza.

“Questo è il primo passo importante – conclude Castiello – trattandosi di misura strutturale che sicuramente contribuirà allo sviluppo dell’economia del nostro territorio. Continua il nostro impegno con le società che gestiscono Frecciarossa e Italo, con gli imprenditori turistici e gli operatori economici del territorio affinché queste opportunità infrastrutturali costituiscano un importante volano per l’economia favorendo la destagionalizzazione delle presenze turistiche e lo sviluppo dell’occupazione”.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia