Da venerdì 13 dicembre 2019 è agibile la nuova passerella pedonale della stazione FFS di Bellinzona.

Per far fronte all’ampliamento dell’offerta previsto con la messa in esercizio della galleria di base del Monte Ceneri, negli scorsi anni le FFS hanno ammodernato e potenziato l’infrastruttura dello scalo bellinzonese.

Tra le varie opere eseguite sono stati prolungati verso nord i tre marciapiedi, così da permettere ora la sosta ai binari 1, 2 e 3 dei treni della lunga percorrenza lunghi fino a 420.

Per aumentare il comfort della clientela è stato quindi realizzato un nuovo punto d’accesso pedonale a nord, all’altezza del nuovo P+Rail, migliorando anche l’accessibilità della stazione di Bellinzona.

La nuova passerella pedonale è lunga circa 35 metri e larga 6 metri. Si tratta di una struttura a telaio in acciaio con colonne e vetri di sicurezza ai lati alti 2 metri. Collega i tre marciapiedi ed è anche l’accesso più pratico verso i binari per chi arriva in stazione con l’automobile perché si trova all’altezza del nuovo P+Rail.

Grazie ai tre lift (uno per ogni marciapiede) e alle tre rampe di scale migliora l’accessibilità alla stazione e ne aumenta l’attrattività, in particolare per le persone con mobilità ridotta, le famiglie con bambini o per chi viaggia con le valige. Il nuovo manufatto è conforme alla Legge federale sull'eliminazione di svantaggi nei confronti dei disabili (LDis).

L’investimento ammonta a circa 4,2 milioni di franchi, integralmente a carico delle FFS.

Con la messa in esercizio delle nuove gallerie di base del San Gottardo e del Monte Ceneri è previsto un importante incremento dell’offerta per il Canton Ticino. Per far fronte a tale aumento, alla stazione FFS di Bellinzona sono stati ammodernati e potenziati gli accessi ai treni grazie a marciapiedi più lunghi e più alti e sono stati realizzati nuovi sistemi informativi, nuove pensiline e un nuovo lift a sud del terzo marciapiede.

Si è inoltre intervenuti sulla tecnica ferroviaria per accrescere la capacità di transito dei convogli, con l’installazione di nuovi scambi e nuovi segnali. Con marciapiedi più lunghi - ai binari 1, 2 e 3 è ora possibile accogliere treni del traffico a lunga percorrenza lunghi fino a 420 m – per la clientela è importante poter accedere comodamente sull’intera lunghezza dei nuovi marciapiedi.

Per aumentare il comfort si è quindi valutata la realizzazione di un nuovo punto d’accesso pedonale a nord, all’altezza del nuovo P+Rail: in questo modo anche da qui l’accesso e gli spostamenti tra un binario e l’altro sono più comodi, pratici e veloci.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia