Ritorna un nuovo appuntamento con “Top & Flop”! la rubrica di Ferrovie.Info in cui annoveriamo personaggi, aziende, enti o categorie che si sono, a nostro avviso, distinti in positivo e in negativo questa settimana. 

Diteci la vostra sulla nostra Pagina Facebook.

Partiamo!

TOP - Hitachi Rail

L'azienda è un vero portento e la cosa ci fa piacere perché come risaputo tre importanti stabilimenti Hitachi sono appunto in Italia: più le cose vanno bene a Hitachi più, indirettamente, ne gioviamo anche noi. 

L'ultima novità riguarda la firma del contratto con SNCF Réseau del valore di 129,3 milioni di euro, per il rinnovamento della tratta AV Parigi-Lione. Il progetto ferroviario dell’AV Parigi-Lione di SNCF copre un totale di 634 chilometri, di cui 550 di Alta Velocità e circa 80 chilometri di interscambi con l’esistente linea.

Hitachi Rail STS parteciperà al progetto fornendo la tecnologia CBI (Computer-Based Interlocking), compatibile con gli standard ERTMS che garantiscono l’interoperabilità del traffico ferroviario europeo.

Una bella sfida tecnologica per l'azienda, visto che la Parigi-Lione rappresenta uno degli assi strategici della rete ferroviaria europea, con circa 240 convogli che la percorrono, trasportando più di 44 milioni di passeggeri l’anno, pari a circa un terzo dell’intero traffico ferroviario francese.

Da una parte, è vero che gli stabilimenti italiani nulla avranno a che fare con la maxi-commessa in Francia, ma il gruppo madre è lo stesso e a noi fa piacere quando le cose, in un'azienda importante come questa, vanno bene. Il nostro top e per loro.

 

Flop - Giruno SBB CFF FFS

C'hanno provato. C'hanno provato e riprovato, ma il treno Giruno non ha iniziato col piede giusto la sua carriera sui binari svizzeri e proprio non riesce ad imporsi nelle menti e nei cuori degli elvetici. Se anche i Verdi se la prendono con un treno elettrico, poi, vuol dire che siamo davvero alla frutta. 

L'esponente dei Verdi Jessica Bottinelli  sul suo profilo Facebook ha infatti stilato un breve resoconto di un viaggio sul (come da lei stessa definito) "Treno della Morte". 

"- la luce è a circa mille mila lux, se volete svolgere lavori di precisione come il cucito è ottima! Se volete dormire cavatevi gli occhi
- i sedili sono più larghi, per ogni cm guadagnato hanno aggiunto durezza al sedile, ergo se non sei un fachiro avrai il mal di schiena tempo di percorrere la tratta Chiasso Stazione-Chiasso Boffalora
- le porte fanno un soave rumore tipo anti-incendio combinato a anti-tsunami, anti-giudizio-universale, anti-invasione delle cavallette, pensavi di dormire? Ahaha crasse risate
- la temperatura è ideale per conservare insaccati e allevare pinguini, se sei un passeggero a sangue caldo come me ricordati di portare il sacco a pelo!
- ciliegina sulla torta con il cambio orario il treno parte 10 min prima ma arrivi allo stesso orario, grazie FFS!".

Noi ammettiamo che il Giruno ancora non lo abbiamo provato, così come ci rendiamo conto che il post di Bottinelli sia volutamente ironico, ma è innegabile che questo treno qualche problema ha dimostrato di averlo.

Su tutti, il gran ritardo con cui è stato consegnato alle ferrovie federali. Anche i migliori sbagliano? Per ora quello delle SBB è un flop da condividere con Stadler che i treni li produce.

Ma siamo sicuri che, col tempo, tutte le magagne di gioventù dei Giruno verranno sistemati. Altrimenti continueremo con i nostri flop (sai che paura!).

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia