Un report in chiaroscuro quello stilato dal Comitato Pendolari Alto Friuli.

La maglia nera, il Friuli Venezia Giulia, se la aggiudica per quanto riguarda le lunghe percorrenze, considerato che in regione si hanno le tariffe più alte dell'intero Paese.

Per contro, però, i treni regionali risultano tra i più affidabili, con un tasso di puntualità che va oltre il 90%. 

La fascia presa in considerazione è quella tra gli 81 e i 90 km, quella che in Friuli Venezia Giulia per i biglietti di corsa semplice e per gli abbonamenti risulta la più cara d'Italia ma che ha visto, negli ultimi anni, aumentare anche il numero dei passeggeri e i km per treno, il che significa che sono aumentati anche i servizi.

Se il record negativo dei prezzi arriva sulle fasce a lunga percorrenza, sulle fasce fra 21-30 e 31-40 chilometri le cose cambiano. In questi casi il costo dei biglietti in regione è più basso che in Veneto, Piemonte, Liguria e Toscana, anche se rimane più alto rispetto a Lombardia, Emilia Romagna, Abruzzo e Puglia.

Anche in questo caso, però, a vincere è la soddisfazione dei viaggiatori sul servizio offerto. Insomma prezzi spesso più cari ma nel complesso un servizio che funziona, e forse ci si può anche stare.

 

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia