Ancora un episodio di violenza sui treni, ai danni del personale di bordo.

Questa volta vittima della furia di un passeggero senza biglietto è stata una giovane Capotreno di 25 anni. La denuncia arriva dalla Fit Cisl di Como e l’episodio risale alla mattina di venerdì 17 gennaio. Secondo quanto riferito dalla Provincia di Como, che cita il sindacalista Filippo Ghibaudi, i fatti si sono verificati sulla linea da Como per Rho.

La Capotreno si è avvicinata a un viaggiatore sdraiato sui sedili e gli ha chiesto di esibire il titolo di viaggio. Essendone l’uomo sprovvisto, la Capotreno lo ha invitato a scendere alla prima fermata utile.

L’uomo a quel punto, un italiano di mezza età, secondo la descrizione fornita dai testimoni - ha reagito colpendo con una raffica di pugni la donna.

“La Capotreno è stata aggredita quando il convoglio si stava fermando alla stazione di Seregno — ha detto Ghibaudi —. Mentre il treno frenava ha aggredito la collega alle spalle e l’ha presa a pugni”.

Stando al sindacalista nessuno tra gli altri passeggeri ha tentato di fermare l’aggressore. A Seregno è immediatamente intervenuta la Polfer, che ora indaga sull'uomo, mentre la Capotreno è stata portata in ospedale e poi dimessa.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia