Il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, partecipando all’incontro fra i sindaci abruzzesi e il ministro delle Infrastrutture, Paola De Micheli, ha parlato della situazione delle linee ferroviarie nella Regione.

“Sul tema delle infrastrutture denunciamo il fatto che dopo gli anni Ottanta, quando furono realizzate le grandi infrastrutture, oggi siamo ancora un po’ indietro, ma soprattutto nel tempo si è creata una differenza che non è più solo fra Nord e Sud, ma si sta amplificando anche un divario fra Italia Occidentale e Orientale, fra il lato tirrenico e quello Adriatico e noi nel centro-sud subiamo una doppia penalizzazione, con l’Abruzzo regione di snodo fra nord e sud e fra est e ovest.

Per questo per il nostro territorio invochiamo oggi a gran voce un importante e fattivo intervento e interesse del Governo” ha detto Marsilio.

“Si parla, in merito ai fondi per 30 miliardi per il Sud, in modo generico di ammodernamento della SS 16, della SS 17 e della Pedemontana. Credo che sia un po’ poco e, quindi, sotto questo punto di vista c’è molto più da fare. Devo comunque dare atto al ministro di aver raccolto subito il nostro appello riguardo al protocollo sottoposto al presidente della Regione Lazio, Zingaretti, sul collegamento ferroviario Roma-Pescara.

Questo protocollo sarà sottoscritto il prossimo 3 marzo al ministero delle Infrastrutture, per avere i finanziamenti per la progettazione verso il potenziamento della ferrovia Pescara-Roma” ha concluso il presidente della Regione.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia