Cambia il modo di viaggiare in Germania.

Secondo il CEO di DB Richard Lutz, i viaggi in treno stanno diventando sempre più attraenti per un numero sempre maggiore di utenti. Solo a gennaio, oltre un milione di persone in più è passata ai treni a lunga percorrenza di DB rispetto allo stesso mese dell'anno precedente.

Dice Lutz: “Nelle prime quattro settimane del 2020, il numero di viaggiatori è passato da 11 a 12,2 milioni, vale a dire +10,7% rispetto a gennaio dell'anno precedente. Da un lato, questo è il risultato della riduzione dell'IVA sui biglietti a lunga percorrenza. D'altro canto, i viaggiatori sentono che stiamo investendo molto in più treni e più personale. La conclusione a cui siamo giunti è che siamo un'alternativa confortevole e rispettosa del clima alle auto e agli aerei per sempre più viaggiatori".

Lutz sottolinea inoltre che viaggiare in treno è molto più economico di quanto si pensi. Con la BahnCard, ad esempio, il prezzo base nel trasporto a lunga distanza dopo la riduzione delle tasse è di soli € 13,40, secondo Lutz "il prezzo base più basso dalla riforma ferroviaria". Poiché i biglietti del treno più economici si applicano solo da febbraio, l'effetto non è ancora incluso nell'attuale aumento dei passeggeri.

 

Lutz ha continuato: “La nostra nuova strategia Strong Rail funziona. Abbiamo fatto molti piani nell'ultimo anno e ora i nostri clienti stanno vedendo i primi successi. Siamo particolarmente lieti di aver sperimentato una domanda che ha superato le nostre aspettative dall'inizio dell'anno”. Del resto anche DB ha iniziato bene il mese di gennaio con la puntualità nel trasporto a lunga distanza dell'84,3%, il miglior valore per questo mese dal 2014.

Allo stesso tempo, il boss di DB, Lutz, chiarisce che "un numero crescente di viaggiatori è ovviamente anche una grande sfida". Per un'inversione di tendenza nel traffico, era "indispensabile ridimensionare la ferrovia in Germania. Ciò che intendiamo fare con Strong Rail e i miliardi di investimenti è e rimarrà per generazioni. Più capacità è la questione chiave per la nostra infrastruttura, ma può essere raggiunta solo passo dopo passo".

L'infrastruttura è la chiave per la crescita e il trasferimento modale, accompagnata da buona qualità operativa e da una alta puntualità. Lutz: “Continueremo con la nostra espansione e con gli investimenti anche nel 2020. Questo è possibile solo grazie all'enorme spinta che otteniamo anche dal governo federale".

 

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia