Lo spot di Trenord non è piaciuto proprio a tutti.

“Il nuovo spot di Trenord con Renato Pozzetto è pubblicità ingannevole e una presa in giro per i viaggiatori”. Lo sostiene il Movimento 5 Stelle Lombardia, dopo la messa online del video promozionale girato a Ceriano Laghetto lungo la Saronno-Seregno (Ferrovie: Renato Pozzetto per il Caravaggio di Trenord [VIDEO]).

“Senza nulla togliere all’interpretazione del grandissimo e amatissimo Renato Pozzetto, pensiamo che i viaggiatori, ogni santo giorno, si trovano a giocare al lotto con i numeri sul tabellone delle partenze, attendono treni spesso in ritardo, sporchi, con bagni fuori servizio roventi o ghiacciati in base alle stagioni. Insomma, tutto un altro film, altro che uno spot”, spiega Nicola Di Marco, consigliere regionale del M5S.

“Invece di chiedere scusa per quanto si sta facendo patire ai cittadini e concentrare ogni sforzo nel miglioramento del servizio si trova invece il tempo per mettere in scena uno spot video che ci mostra una situazione diversa dalla realtà“. Per il Movimento 5 Stelle le risorse di Regione Lombardia devono essere usate diversamente “non per creare problemi e fare propaganda cercando di trasformare continui fallimenti in spot elettorali. Proprio per questo abbiamo depositato un accesso agli atti che chiede alla Giunta di spiegarci quanto e chi ha pagato questo spot e la sua utilità”, conclude Di Marco.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia