"Studia, altrimenti finisci a fare il ferroviere", dicevano ai tempi molte madri degli oggi quarantenni.

Avessimo realizzato allora che bastava così poco per entrare in ferrovia ci saremmo regolati di conseguenza, libri chiusi e tutti al parco. Ma forse una seconda opportunità viene offerta anche ai meno giovani dalla vicina Svizzera.

Macchinisti per i treni, autisti per gli autobus e tramvieri sono tra le figure professionali più ricercate perché, come si evince da un articolo della Radiotelevisione Svizzera Italiana (Rsi), "tutte le imprese di trasporto su rotaia e gomma, dalle più grandi alle più piccole, da quelle nazionali a quelle operanti su scala locale, sono in difficoltà". E nei prossimi anni sono previste letteralmente una valanga di assunzioni

 

La mancanza di macchinisti per le Ferrovie Federali Svizzere è cronica e anche noi l'abbiamo documentata più volte in passato, al punto che "di recente l'azienda ha dovuto anche sopprimere alcuni collegamenti a causa dell'insufficienza del personale di locomotiva disponibile", precisa l'articolo della testata svizzera.

La carenza è dovuta in parte alle normali fluttuazioni stagionali ma soprattutto a un problema strutturale. Entro il 2024 le FFS stimano di dover sostituire almeno mille macchinisti e per questo sono partite le prime mosse. Per prima cosa hanno alzato il salario durante la fase di formazione (dai 14 ai 16 mesi) portandolo da 42.500 franchi a 52.500 (poco meno di 50mila euro), poi hanno deciso di aprire le porte anche ai candidati diversamente giovani, quelli al di sopra di 40 anni.

La complicata situazione è arrivata anche sui tavoli del Consiglio di Stato Svizzero con una interrogazione, presentata a gennaio, dai consiglieri ticinesi Claudio Isabella, Giorgio Fonio e Lorenzo Jelmini. I tre politici del cantone che confina con l'Italia hanno chiesto di incentivare il reclutamento tra i disoccupati elvetici ma il loro monito, letto al di qua del confine, sembra un'opportunità: "Se nei prossimi anni non si trovano un numero sufficiente di macchinisti, le FFS dovranno giocoforza rivolgersi alle nazioni a noi vicine importando lavoratori dall’estero".

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia