Il Coronavirus, o meglio la psicosi da Coronavirus, si fa sentire pesantemente sui trasporti.

La sola compagnia che ha parlato apertamente di un crollo dei viaggiatori è Trenord, che denuncia un -60% sulle linee lombarde, con un calo da 820 mila a 350 mila passeggeri in un giorno feriale medio, a causa della sospensione delle lezioni nella università e nelle scuole, e per i limiti di attività o per il passaggio al telelavoro di molte aziende.

Le cose non vanno meglio per gli altri operatori nazionali sui quali oltre alla psicosi si è abbattuto anche il problema dell'incidente al Frecciarossa e soprattutto dei tempi necessari per il ripristino della linea. Due eventi che hanno spaventato una buona parte del pubblico inducendo molti potenziali clienti a rinunciare ai treni veloci per una cifra che molti analisti ipotizzano a doppia cifra.

Per contro, tra le due città più importanti d'Italia per volume di traffico, aumentano i viaggi in auto e quindi si intasano le autostrade. Fra Roma e Milano c’è stato un aumento di transiti da parte di quelle persone che d’abitudine si muovono fra le due città e di norma prenderebbero l’aereo o il treno ad alta velocità, ma adesso preferiscono ricorrere al mezzo privato.

Del resto la propria auto viene considerata più isolata e si evita qualsiasi rischio di contagio a differenza di quanto possibile in aereo, in treno ma anche negli aeroporti e nelle stazioni.

Sempre riguardo agli spostamenti via strada, se si esclude la zona più colpita, non si registrano grandi cali nei movimenti e né l’Unione Petrolifera né il Ministero dei Trasporti hanno numeri rispetto al diminuito consumo di propellenti, anche se singoli operatori anticipano che un calo significativo dei rifornimenti alle stazioni di servizio c’è stato.

Una situazione complessa, dunque, ma ancora non drammatica che deve però passare in fretta prima che diventi tale.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia