L'idea non è nuova ma ora ha trovato nuova linfa.

La stazione di Bologna potrebbe essere presto intitolata alla memoria della strage del 2 agosto 1980, che costò la vita a 85 persone e ne ferì 200. 

In vista del prossimo 2 agosto, a quarant'anni dalla strage, il Comune ha fatto sapere di aver invitato sul palco delle commemorazioni il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella mentre il presidente dell'Associazione delle vittime, Paolo Bolognesi ha confermato che "il Comune sta operando per arrivare all'intitolazione" e sottolineato l'importanza che "chiunque acquisti un biglietto da e per Bologna si trovi stampato, in mano o sul telefono, la dicitura 'Bologna 2 agosto'".

Il dialogo tra l'amministrazione e Ferrovie va avanti da mesi anche se va precisato che la stazione non cambierebbe il proprio nome originale che resterebbe Bologna Centrale, ma aggiungerebbe alla normale dicitura il richiamo alla data della strage.

Alcuni punti dell'iniziativa sono ancora piuttosto oscuri. Non si è infatti capito se la stazione si chiamerà "Bologna Centrale 2 agosto" o se ci sarà solo una intitolazione come nel caso di Roma Termini con Papa Giovanni Paolo II, né se questo "cambiamento" possa avvenire entro il prossimo 2 agosto.

Torneremo sicuramente in argomento nei prossimi giorni. 

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia