Gli uffici delle Ferrovie Udine Cividale e alcune abitazioni private sono stati perquisiti per i sospetti su un concorso da capotreno.

Quattro persone sono state iscritte nel registro degli indagati – tra funzionari della società ferroviaria, e partecipanti/vincitori del concorso –, mentre è ancora al vaglio della Procura della Repubblica di Udine la posizione di altre cinque.

Ieri personale del compartimento della Polfer del Friuli Venezia Giulia e della Squadra mobile di Udine, con l’ausilio della Polizia postale, ha effettuato una quindicina di verifiche. L’ipotesi di reato è quella di abuso d’ufficio in concorso.

Le indagini erano state avviate a ottobre 2019, per l’esistenza di fondati motivi che alcuni concorsi pubblici, banditi ed effettuati nel 2018 dalla FUC fossero stati in qualche modo truccati.

Nel corso dell’attività investigativa sono stati anche esaminati tabulati telefonici e caselle di posta elettronica. L’autorità giudiziaria, ritenuto fondato il quadro accusatorio, ha disposto le perquisizioni, che hanno visto impiegati circa 40 uomini e che sono state eseguite presso il domicilio degli indagati e nella sede della FUC.

L’ipotesi investigativa è che alcuni partecipanti ad un concorso per capotreno avessero avuto, preventivamente, accesso alle tracce d’esame.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia