Il Coronavirus ci ha insegnato che i confini non esistono e ora lo stanno capendo anche in Francia.

Tra un folle raduno dei Puffi e altre amenità di vario tipo, anche oltralpe si sono finalmente resi conto che la situazione sta rapidamente degenerando. 

"Per i viaggi che saranno effettuati fino al 30 aprile 2020, SNCF ha deciso di rendere gratuiti i costi di cambio e rimborso dei biglietti TGV Inoui, Ouigo e Intercités" fino alla partenza del treno, ha reso noto SNCF nella giornata di ieri. Questa misura gratuita è estesa anche ai collegamenti TER.

SNCF intende quindi adattarsi "a questo difficile periodo legato alla diffusione di Covid-19, che genera una sensazione di incertezza nei piani di viaggio di turisti francesi e stranieri" e "consentire a tutti di preparare con calma i propri viaggi, con la certezza di poterli posticipare o annullare gratuitamente".

Inoltre, tutti i treni TGV e Incercités sono stati sottoposti a "pulizie giornaliere rafforzate e meticolose già da diversi giorni, al fine di eliminare il più possibile i rischi di contaminazione", ricorda la compagnia ferroviaria.

SNCF sta già mettendo a disposizione maschere protettive e flaconi di gel disinfettante per il personale dei treni Parigi-Torino-Milano, i treni TGV che si collegano con i treni del nord Italia e i treni regionali TER della regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra che vanno a Ventimiglia al confine franco-italiano. 

Per i suoi dipendenti, SNCF aveva anche adottato una misura preventiva chiedendo ai controllori dei Parigi-Milano di fermarsi al confine franco-italiano. 

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia