La compagnia ferroviaria privata Italo accoglie le richieste del Codacons e comunica sul proprio sito internet, che concederà rimborsi agli utenti per tutti i biglietti relativi a viaggi da effettuarsi fino al prossimo 3 aprile.

Proprio ieri il Codacons, in seguito alle centinaia di segnalazioni ricevute dagli utenti che si erano visti negare il rimborso dei biglietti da parte della società, aveva diffidato Italo a modificare la propria policy sui rimborsi, in considerazione dell’ultimo decreto del Governo che ha limitato gli spostamenti sul territorio se non giustificati da comprovate esigenze lavorative e sanitarie.

Oggi la società informa sul proprio sito che: “Italo, a tutela dei propri dipendenti e passeggeri, si adegua alle disposizioni impartite dal Governo con il DPCM 8 marzo 2020. Si informano i passeggeri che da oggi e fino al 3 aprile 2020:

– garantisce a tutti i passeggeri che rinunciano ai viaggi da realizzarsi entro il 3 aprile 2020 il rimborso secondo le seguenti modalità illustrate di seguito.

Modalità di richiesta del rimborso:

Per i viaggi da e per Lombardia, Veneto e Emilia Romagna sono rimborsabili i biglietti acquistati entro il 2 marzo 2020, mentre per i viaggi da e per qualsiasi altra zona del territorio nazionale sono rimborsabili i biglietti acquistati fino al 9 marzo 2020 (incluso)”.

Si tratta di una vittoria importante per il Codacons e per tutti i consumatori italiani che, in questo momento particolare per il Paese, devono vedere i propri diritti pienamente tutelati e ottenere il ristoro di quanto pagato per servizi di cui non possono più usufruire a causa dell’emergenza Coronavirus – conclude l’associazione.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia