Il servizio dei treni tra Italia e Svizzera, tra Lombardia e Canton Ticino, sarà limitato ai soli treni S50, solo nelle ore di punta del mattino e della sera.

La riduzione del servizio è stata decisa da TiLo, che riconduce le cancellazioni alle “assenze tra il personale di Trenord a seguito dell’evolversi della situazione legata alla diffusione del Coronavirus”. Nello specifico, la linea S10 si ferma a Chiasso, non fa servizio tra Como e Chiasso. La S40 è soppressa tra VareseMendrisioComo.

Unica linea transfrontaliera attiva, la S50, limitatamente al servizio su Varese solo “nelle fasce orarie di punta mattutine e serali”. Nel resto della giornata il collegamento è garantito solo in territorio svizzero fino a Stabio.

Non c’è una data precisa per il provvedimento. “Sono da prevedere importanti limitazioni dei servizi anche nei giorni seguenti, a breve saranno fornite maggiori informazioni in merito”.

Più definite invece le limitazioni al traffico a lunga percorrenza: le Ferrovie Federali Svizzere hanno reso noto mercoledì che i treni per Venezia si fermano a Milano e (dal 12 marzo 2020) i convogli tra Zurigo e Ginevra e Milano si fermeranno in Svizzera, a Chiasso o a Briga. Tali misure rimangono, almeno per il momento, in vigore fino al 5 aprile 2020.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia