Sono 3.000 in totale, i treni merci partiti per l'Europa e l'Asia centrale da un deposito di merci a Urumqi, capoluogo della Regione Autonoma di Xinjiang Uygur, nel nordovest della Cina.

Un convoglio che trasportava beni di prima necessità, elettrodomestici e capi d'abbigliamento è partito dal centro di distribuzione di Urumqi, costruito appositamente per le operazioni dei treni merci Cina-Europa, diventando il treno in partenza numero 3.000 dal centro. Il treno impiegherà più di 60 ore per arrivare a Tashkent, capitale dell'Uzbekistan.

Il vicedirettore generale del Xinjiang Great Land Bridge Group - il gruppo che gestisce il trasporto merci lungo la nuova Via della Seta - ha spiegato che grandi scorte di merci sono in attesa di essere distribuite e che il centro ha organizzato turni di lavoro che coprono le 24 ore per abbreviare i tempi di carico.

Il mese di marzo ha visto un'impennata della domanda di trasporto. Il magazzino aveva stoccato 140 container e 3.780 tonnellate di carico, tra cui beni di prima necessità, vestiario, apparecchi elettrici e forniture agricole, come tubi in PVC e macchine per l'irrigazione. "Tutti i carichi saranno consegnati in Asia centrale o in Europa via treno", ha detto Su Yujin, un responsabile della logistica del gruppo.

Da quando è entrato in funzione nel maggio 2016, il centro di distribuzione è diventato l'unico sito nello Xinjiang da cui partano treni merci che raggiungono 23 Paesi e regioni in Europa e in Asia centrale. Secondo Nan, il centro prevede di gestire oltre 1.000 treni quest'anno.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia