Il timore di tutti nei giorni passati ora sarebbe diventato realtà corroborata da dati scientifici.

Secondo quanto scritto oggi da la Repubblica, in Puglia tutte le 27 vittime finora registrate del Coronavirus e tutti i 466 pugliesi risultati positivi avrebbero avuto contatti diretti o indiretti con persone passate dalla zona rossa di Veneto e Lombardia e giunte in regione con i treni.
Ad ora non ci sarebbe neppure un singolo caso fuori dalla catena.

Sempre la Repubblica dà conto di un dato che lascia senza parole, ossia che circa il 15% delle persone controllate nelle stazioni pugliesi - al netto dunque di chi è "sfuggito" ai controlli - presentava febbre o sintomi influenzali. Una buona percentuale di loro rientrava dal Nord dopo la chiusura delle università e ora gran parte dei familiari degli studenti risultano positivi al Covid-19.

Una follia, quella dell'assalto ai treni, che è già costata carissima e che probabilmente costerà ancora di più nei prossimi giorni, con la Sicilia che rischia di vedere uno scenario identico, se non peggiore.

I rientri sono stati infatti 35mila e ora il presidente Musumeci già parla di possibile crisi del sistema sanitario.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia