Pomeriggio di controlli e verifiche nella stazione centrale di Messina.

Alle 17.30 è arrivato, con due ore di ritardo, il treno Intercity 723 proveniente da Roma Termini e diretto a Palermo e Siracusa. Ad attendere il convoglio anche il sindaco della città, Cateno De Luca, che voluto assistere personalmente alle operazioni delle forze dell’ordine.

Il convoglio è stato bloccato la prima volta allo scalo di Villa San Giovanni poco prima dell'imbarco sul traghetto. A bordo, gli agenti della Polfer hanno controllato i documenti dei passeggeri e verificato la loro temperatura con il termoscanner.

15 persone, dirette in Sicilia, sono stati bloccate e denunciate per irregolarità nell'autocertificazione.

I controlli sono poi proseguiti all'arrivo del treno a Messina Centrale. La Polfer ha controllato i sette passeggeri scesi e diretti in città. Si tratta di studenti che rientravano a casa dall'Erasmus, esponenti delle forze dell’ordine e pendolari.

Sul treno invece le verifiche sono state effettuate dalla guardia forestale. Controllate 25 persone dirette a Palermo e 30 in viaggio verso Siracusa. Anche in questo caso non sono emerse violazioni alle norme.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia