Ottimi risultati nel 2019 per le ferrovie tedesche.

Con circa 151 milioni di passeggeri a lunga percorrenza, Deutsche Bahn (DB) ha stabilito un nuovo record di passeggeri e ha superato per la prima volta il tetto dei 150 milioni. Rispetto all’anno precedente, un altro 1,9%, pari a 2,8 milioni di passeggeri in più, hanno utilizzato i treni ICE e IC di DB nel 2019, il quinto aumento consecutivo.

Durante questo periodo, le vendite rettificate del Gruppo DB sono cresciute di quasi l’1% toccando i 44,4 miliardi di euro. Con maggiori spese per la rete ferroviaria, le stazioni ferroviarie e i treni, DB ha messo in atto il più grande investimento della sua storia. L’utile operativo (EBIT rettificato) è sceso del 13% su base annua a 1,8 miliardi di euro a causa delle elevate spese future.

L’obiettivo è “aumentare sostanzialmente le prestazioni della ferrovia in Germania”, ha spiegato Richard Lutz, CEO di Deutsche Bahn, nel bilancio per l’esercizio 2019. “Le spese future avranno priorità nei prossimi anni, il che si rifletterà in risultati inferiori a medio termine”.

Il numero di passeggeri positivi ha confermato il percorso seguito con la strategia “Strong Rail”. Ad esempio, il trasporto regionale DB in Germania nel 2019 ha aumentato il numero di passeggeri per ferrovia dell’1,6% toccando quasi due miliardi di passeggeri. “Vediamo chiari segnali di uno spostamento del traffico su una ferrovia rispettosa del clima”, ha riassunto Lutz.

Nel 2019, le prestazioni di trasporto passeggeri di DB sono aumentate di 695 milioni a 98,4 miliardi di chilometri passeggeri. DB Regio nel 2019 è stato in grado, per la prima volta, di aumentare il suo portafoglio ordini netto.

Le prestazioni operative sulla rete ferroviaria sono ulteriormente aumentate nel 2019. La domanda è cresciuta dello 0,4%, raggiungendo 1,09 miliardi di chilometri di tracce. La percentuale di ferrovie esterne DB è salita al 33,8% (2018: 32,2%).

Gli investimenti netti sono aumentati significativamente nel 2019. Rispetto al 2018, sono aumentati del 41% toccando i 5,6 miliardi di euro, un nuovo record, anche se è solo parzialmente paragonabile ai dati dell’anno precedente a causa di una modifica del metodo contabile. Anche gli investimenti lordi, soprattutto nelle infrastrutture, sono stati ampliati. La maggior parte di tutti i fondi continua a confluire nell’espansione e nella conversione per garantire maggiore qualità e affidabilità, nuovi treni e personale aggiuntivo.

Con 24,2 miliardi di euro, l’indebitamento finanziario netto si è sviluppato un po' meglio del previsto e quindi è rimasto al di sotto del limite di debito concordato con il governo federale.

Il CFO Levin Holle ha detto: “Il nostro compito è quello di continuare a garantire la stabilità finanziaria di DB, nonostante investimenti molto elevati e oneri aggiuntivi causati dalla pandemia del Coronavirus.” L’esatto impatto economico della crisi globale del Covid-19 non è attualmente prevedibile.

Per quanto riguarda logistica e trasporto merci, DB Schenker ha raggiunto il terzo record consecutivo nel 2019 con un utile operativo di 538 milioni di euro. Ad eccezione del trasporto aereo di merci, che ha visto un declino in tutto il settore, tutte le attività commerciali sono cresciute in termini di prestazioni.

La filiale europea dei trasporti locali DB Arriva si è sviluppata in un ambiente altamente competitivo nel 2019, con un risultato operativo leggermente inferiore al livello dell’anno precedente.

Le prestazioni del traffico presso DB Cargo sono diminuite del 3,7% rispetto all’anno precedente. Poiché la domanda in settori economicamente dipendenti come l’acciaio e l’industria automobilistica sta diminuendo, si può presumere che la crescita sostenibile del trasporto merci su rotaia richiederà del tempo, nonostante tutti gli sforzi.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia