È stato esperito stamane l’esame congiunto con la Società Mercitalia Rail che conclude il percorso di applicazione del Fondo a sostegno del reddito e dell'occupazione ai dipendenti del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, fondo previsto nei casi di riduzione o sospensione dell’attività lavorativa come sta avvenendo per l’attuale emergenza da COVID-19.

Lo rendo noto le organizzazioni sindacali con una nota congiunta.

In apertura d’incontro la Società ha comunicato che in queste ultime 3 settimane il trasporto merci su ferro ha subito un calo del 45% per il blocco delle spedizioni di siderurgico – automotive e intermodale. Il trend è stato solo parzialmente attenuato dall’incremento del trasporto di derrate alimentari.

A conferma di ciò, dal 12 marzo ad oggi il numero dei treni effettuati è sceso da 308 a 182, percentualmente in linea con la contrazione del traffico.

L’intesa sul Fondo interesserà 1579 lavoratori dei settori di esercizio (PdM – TPT – Manutenzione Rotabili – Post Vendita), mentre 600 risorse delle attività tecnico-amministrative, attualmente impiegate in attività di smart working, inizieranno lo sfogo delle ferie arretrate e dei permessi in applicazione dell’accordo di Gruppo del 19 marzo.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia