Ci saranno due treni in più nelle ore di punta dei frontalieri – il mattino presto e la sera –  sulla linea Domodossola-Briga

Alla fine, dopo settimane di proteste dei lavoratori italiani che ogni giorno dall’Ossola vanno a lavorare in Svizzera, BLS ha potenziato i collegamenti sulla tratta. Così da lunedì 6 aprile la linea Domodossola-Briga viene incrementata con un treno al mattino che parte da Domodossola alle 5,33 e arriva a Briga alle 6,10 e uno al pomeriggio che parte da Briga alle 17,53 e arriva a Domodossola alle 18,30.

«Abbiamo implementato il servizio - spiega l’assessore ai Trasporti della Regione Piemonte Marco Gabusi - per venire incontro alle richieste emerse. Oltre ad aver aggiunto due treni abbiamo migliorato le misure di sicurezza per i passeggeri. I treni aggiunti hanno infatti una capacità di 343 posti ciascuno, così che nelle ore di punta del traffico frontaliero mattutino e serale abbiamo in totale 1.200 posti a sedere disponibili per una frequentazione media di 200/250 persone. In questo modo si possono rispettare più facilmente le distanze di sicurezza tra i passeggeri. Naturalmente vengono mantenute tutte le misure di igienizzazione e sanificazione quotidiane previste dalle norme anti coronavirus».

I due treni supplementari, in servizio dal lunedì al venerdì, vanno ad aggiungersi a quelli già esistenti con partenza da Domodossola al mattino alle 4,37, alle 5,58 e alle 6,58 e rientro da Briga alle 17,22, alle 18,22 e alle 0,22.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia