Ennesimo episodio di vandalismo, questa volta alla stazione di Canelli in provincia di Asti.

I danni provocati sono stati immortalati in una foto postata da un canellese su Facebook. Tanti i commenti postati, anche quello del primo cittadino Paolo Lanzavecchia che, lapidario, ha postato: “La notizia è arrivata dove doveva arrivare.

Al resto ci penserà la polizia giudiziaria e la Procura della Repubblica”. Un monito severo, che il sindaco spiega così: “C’è da premettere che il palazzo della stazione è di proprietà di Ferrovie. In ogni caso, il Comune aveva installato in zona, proprio per scoraggiare attività illecite, delle telecamere.

Altri “occhi elettronici” sono presenti nell'area da postazioni di privati. Stiamo acquisendo le immagini proprio per individuare gli autori della bravata”.

Solo pochi mesi fa, l’edificio era stato oggetto di un completo restyling. Una squadra di operai aveva lavorato per giorni a ripulire le facciate dalle scritte che, oramai, le coprivano quasi per intero, curando anche cancellata e relativo giardinetto. “La cosa più incredibile è che ciò sia accaduto in tempi di restrizioni nei movimenti e dei ripetuti inviti a restare a casa – commenta Lanzavecchia -.

Non posso pensare come ci sia qualcuno, in momenti così difficili, che volutamente esca di casa e prenda di mira luoghi e edifici pubblici pensando di farla franca o perché è stufo di rispettare le regole. Assurdo”. Agli autori dell’atto il sindaco dice: “Costituitevi alle forze dell’ordine così da rifondere il danno arrecato senza ulteriori strascichi”.

Come sempre Ferrovie.Info non pubblica immagini con graffiti. Piuttosto preferiamo dare spazio a una foto d'epoca realizzata nelle zone trattate nell'articolo.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia